Il sentiero 6d – 7a Volastra – Corniglia

Postato il 30 aprile 2014, in Blog

La posa

Il sentiero 6d, che da Volastra raggiunge Case Pianca e poi con il 7a arriva Corniglia in circa 1 ora e 15 minuti, è uno dei più spettacolari e ben mantenuti di tutto il Parco Nazionale delle Cinque Terre.
Il sentiero parte dal piazzale della chiesa romanica di Volastra, santuario dedicata a Nostra Signora della Salute risalente al X secolo, dove si trova uno splendido blocco di pietra arenaria con una croce in ferro, sapientemente lavorato dagli artisti dell’epoca.
Lasciato l’abitato di Volastra dopo un centinaio di metri si è subito affascinati dalla vista che si gode sulla costa, dominando Manarola sulla sinistra e Corniglia sulla destra.
Successivamente si accede alla zona più coltivata delle Cinque Terre e cioè le due famose coste di “Valle dei Pozzi” e della “Posa”; dai vitigni allevati in quest’ultima costa la Cantina Cinque Terre produce un vino speciale di qualità superiore e cioé “Costa da’ Posa di Volastra”.Camminando attraverso queste due colline si può apprezzare la splendida architettura agricola costituita da migliaia di muretti a secco che sostengono la montagna che degrada bruscamente verso il mare e si fa il primo incontro con due monorotaie a cremagliera che consentono di trasportare l’uva, i sassi e altro ancora dalle parti più basse fino alla strada carrozzabile.

Lasciata la costa della “Posa” si giunge al piccolo abitato di Porciana, probabilmente anch’esso di origine romanica, costituito da case in sasso parzialmente ristrutturate che godono di una vista mare mozzafiato.
Si giunge quindi, dopo avere superato un’altra monorotaia, all’incrocio con il sentiero 7a, che a destra sale verso San Bernardino per poi raggiungere il sentiero n. 1 di crinale, mentre a sinistra scende a Corniglia.
Dopo aver attraversato un bosco di pini si arriva a ridosso dell’abitato dove i terrazzamenti sono principalmente coltivati a ulivo.
L’arrivo a Corniglia è spettacolare ed avviene sul retro della chiesa di San Pietro, in stile gotico-genovese risalente al 1350 edificata sui resti di un precedente edifico risalente al XII secolo.
La facciata dell’edifico è impreziosita da uno splendiso rosone in marmo bianco di Carrara e da un basso rilievo che raffigura un cervo, simbolo del paese.
Attraversando il paese si raggiunge la piazzetta di Santa Maria, punto di avvistamento fantastico sull’intera costa delle Cinque Terre, da Riomaggiore a Monterosso.
Da Corniglia si può poi proseguire a piedi fino a Vernazza col sentiero n. 2 in circa 1 ora e mezza oppure scendere a piedi alla stazione ferroviaria in 10 minuti o in 5 minuti col bus navetta del Parco Nazionale.

 

Lascia un Commento